TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

 

 

La panchina dimenticata

 Home page

 La vita Politica

 Lo sport

 Cultura

  Tutto città

 Informazioni turistiche

 La nostra E - mail

De Masi chiarisce i motivi delle sue minacciate dimissioni nell'incontro presso il cinema Manzoni

 

 

 

 

Di Enzo Schiavano

Dal Nuovo Quotidiano di Puglia del 29/09/2007

 

Dopo una settimana di tensione e passione, Paride De Masi ha ricucito lo strappo con l’amministrazione comunale. Giovedì sera, in un teatro “Manzoni” gremito in ogni ordine di posti, l’ad del Gruppo Italgest ha fornito la sua interpretazione sui fatti che hanno determinato la crisi dei rapporti con il sindaco, Remigio Venuti, presente all’incontro. La serata è stata un “one man show” di De Masi che ha toccato diversi argomenti (politica, sport, progetti imprenditoriali, solidarietà), rivelando un’ambiziosa iniziativa che porterebbe a Casarano squadre di calcio di livello europeo.

“Qualcuno ha tentato di dividerci, ma non ci riusciranno perché Casarano, se rimane unita, vince”. Questo è il pensiero-guida del discorso che De Masi ha pronunciato l’altra sera per interpretare l’azione di disturbo che avrebbe tentato di spaccare l’asse con Venuti e l’amministrazione comunale, in occasione della formazione delle liste per le primarie del Partito Democratico. “Se in un collegio come il nostro – ha spiegato De Masi – due persone di Casarano si candidano in due liste contrapposte, finiscono per dividersi e fanno fare una magra figura alla città. Stavo solo tentando, nel ruolo di cittadino partecipe delle sorti della sua città, di tenere tutti uniti”.

De Masi ha poi illustrato il progetto per organizzare un quadrangolare di prestigio allo stadio comunale, in occasione degli 80 anni della Virtus Casarano. L’evento, però, è a rischio per il protrarsi dei lavori di adeguamento del “Capozza”. Il sindaco ha spiegato che l’amministrazione civica in questo momento ha altre priorità. “La città sta attraversando uno dei periodi più drammatici degli ultimi 10 anni – ha affermato Venuti – siamo impegnati a scongiurare che 300 e più persone perdano il posto di lavoro”.

Ma ad alcuni presenti non è bastato ed è partita la contestazione, bloccata a fatica dallo stesso De Masi. Alla società sportiva serve uno stadio in condizioni ottimali per organizzare, con l’aiuto di Nancy Dall’Olio (moglie di Sven Goran Eriksson, ex allenatore di Roma e Lazio), coinvolta da Francesco Boccia, un quadrangolare a cui parteciperanno squadre di livello europeo, “che verranno a Casarano per lanciare un grande messaggio di pace – ha aggiunto De Masi – i cui proventi saranno devoluti alla Fondazione Daniela e Paola”.

“Devo essere sincero – ha aggiunto il sindaco – non abbiamo la possibilità di terminare i lavori per il 2007, ma saremo più che disponibili ad aprire un dialogo e organizzare un progetto comune con  Paride affinché tutto vada nel migliore dei modi”. De Masi, confermando di tenere particolarmente all’evento, ha offerto al sindaco la disponibilità della sua impresa a completare i lavori allo stadio, a costo zero per il Comune. “Perché faccio questo? Perché ho sposato la causa della responsabilità sociale – ha risposto l’ad di Italgest – e scusatemi se ho scelto Casarano, la mia città, per questo obiettivo”.

 

www.tuttocasarano.it

 

 

 

 

 

Dedichiamo un piccolo posto a William Ingrosso nel nostro cimitero

 

 

18/09/07 Raccolta differenziata: un problema avere i bidoncini dalla Geotec

 

 

 

17/09/07 Il mondo, una casa per tutti. Di Eugenio Memmi 

 

 

15/09/07 Il punto vendita Tecnocasa cerca collaboratori

 

 

15/09/07 Il dietro-front del sindaco alla manifestazione di Forza Nuova: il commento di Francesco Ferrari (UDC).

 

 

15/09/07 Casciaro: «Tangenziale presto il via libera ai lavori»

 

 

15/09/07 Tasse, il Comune di Casarano incassa 400 euro pro capite

 

2000 - 2007 www.tuttocasarano.it All rights reserved.