Siamo tutti con Giorgia

Una malattia costringe la 12enne di Taurisano a cure costosissime in Florida (Stati Uniti).

L’Associazione Idee Valori e Solidarietà spiega come aiutarla.

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

Nel temporale dell'altro giorno il Consiglio Comunale ha fatto... "acqua da tutte le parti"

 

 

Di Alberto Nutricati

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 18/09/08

 

Piove, governo ladro. Lo diceva anche Antonio Gramsci, che però non aveva assistito alla scena dinanzi alla quale si sono trovati i consiglieri di Casarano nel corso dell’ultimo consiglio comunale.
A causa di un violento ed improvviso temporale, in alcuni punti della sala consiliare sembrava di essere nel bel mezzo del nubifragio. Diversi consiglieri hanno dovuto «traslocare», poiché i loro posti abituali erano «impraticabili». L’acqua, infiltrandosi in più punti della copertura, veniva giù a catinelle. Ma, come si dice in certe occasioni, lo show deve continuare e allora ecco il rimedio fai da te: bicchieri di plastica sparsi qua e là sul pavimento dell’aula consiliare, con tanto di fazzoletto di carta all’interno per evitare il fastidioso rumore dell’acqua che cola dal soffitto. Un tentativo di gettare acqua sul fuoco, che però non ha impedito all’indipendente Salvatore Stanca di tirare acqua al proprio mulino, commentando la scena con sarcasmo chiaro come l’acqua: «questo è lo specchio di quest’Amministrazione». Come dire che l’Amministrazione fa letteralmente acqua da tutte le parti.
I lavori del consiglio sono comunque proseguiti, anche se si è più volte rischiato di affogare in un bicchier d’acqua. E se il debito fuori bilancio di oltre 2milioni di euro nei confronti della Monteco, l’azienda che gestiva il servizio di nettezza urbana, riconosciuto proprio nel corso dell’ultimo Consiglio, rischia di far navigare la prossima amministrazione in cattive acque, qualcuno ha già profetizzato che i prossimi amministratori saranno costretti ad operare con l’acqua alla gola. Anche perché si attendono le decisioni della Corte di cassazione in merito ad un ulteriore debito, sempre nei confronti della Monteco, che dovrebbe essere addirittura superiore ai due milioni. Se così fosse, questa potrebbe essere la classica goccia che fa traboccare il vaso e che rischia di mettere la cittadinanza a pane e acqua. È proprio vero: piove sempre sul bagnato. In fondo, dover riconoscere un debito di tale portata non è semplice come bere un bicchier d’acqua. Una dura prova per la maggioranza, che anche questa volta ha fatto valere i propri numeri. Eppure ne è passata di acqua sotto i ponti da quando, circa otto anni fa, il buon sindaco Remigio Venuti prendeva le redini della Città, ma si sa: acqua passata non macina più. E allora prima di fare un buco nell’acqua, sarebbe il caso di iniziare a lavorare seriamente per una candidatura autorevole e soprattutto condivisa e, per restare in tema, magari anche di classe, visto che la classe non è acqua. Quella di primo cittadino, infatti, sembra essere una carica molto ambita nel centrosinistra che ha fatto venire l’acquolina in bocca a molti esponenti del Pd, con il rischio di frammentarsi proprio nel momento in cui ci sarebbe maggiore bisogno di unità.
L’aver messo insieme Margherita e Ds, due partiti che certo non si somigliano come due gocce d’acqua, per il momento non ha dato i risultati sperati. È pur vero che, come dicevano i latini, la goccia scava la roccia, ma se le gocce tardassero ad arrivare non ci sarebbe il tempo materiale per riuscire per lo meno a scalfire la roccia. Non che di roccia granitica si parli, visto che neppure nel centrodestra al momento le idee sembrano particolarmente chiare.
E allora, si prenda spunto dall’ultimo consiglio comunale, dove di gocce ne son cadute davvero tante. E per non per non bruciare le candidature, la raccomandazione ovviamente non può che essere: «acqua in bocca».


 

 

 

VOLEVO SOLO DIRTI  - NicCo Verrienti (Casaranese doc.)

 

Si può ascoltare nelle diverse radio di tutta Italia, si può  richiedere su Radio Ciccioriccio -
ciccio@ciccioriccio.it oppure tramite messaggio al 388 0584141

 

 

               

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

 

(video) Sabato 19/07/08

Roberto Vecchioni nel giardino della Fondazione Bastianutti

 

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

 

 

  18/09/08 Marco Travaglio  La politica delle puttane

 

 

  16/09/08 Casaranopoli.

Di Giuseppe Semeraro

 

 

  16/09/08 PoLITIcando.

Di Paolo Memmi

 

 

  15/09/08 Proposta di coalizione politica del centro-destra. Comunicato stampa n.1  Di Francesco De Vita

 

 

 15/09/08 Non rinnegare. Non restaurare.

Di Anselmo Ciuffoletti

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.