TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

Francesca Fersino e Gabriele Caputo in campo nelle Politiche.
"Candidati senza speranza? E' già importante essere in lista"

 

 

Di Alberto Nutricati

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 11/04/2008

 

Sono due i casaranesi a “concorrere" per il Senato. Si tratta di Francesca Fersino per il Popolo della libertà e Gabriele Caputo per il Partito democratico.

 

In realtà, la posizione occupata nelle liste, rispettivamente 18esimo e 19esimo posto, non lascia spazio ad alcuna speranza di elezione, ma - a dire di entrambi i candidati - l'importante è esserci.

 

«Al di là del posizionamento nella lista commenta la coordinatrice del circolo locale di Forza Italia, Francesca Fersino considero la mia candidatura come un fatto positivo. Questa lista, infatti. rappresenta due forze politiche e dà l'idea di quella che sarà l'impostazione futura di partito all'interno del quale Casarano sarà presente. Ecco perché è importante la nostra presenza. Il vero problema è che non c'è ancora, nei due schieramenti, la volontà reale di uno scambio generazionale, nonostante alcuni passi in avanti registrati dal Pdl».

 

Non molto diversa la posizione del vicesindaco Gabriele Caputo.

«Purtroppo - spiega Caputo - non c'è stato tempo per fare le primarie e, poiché per la composizione della lista era stato chiesto un candidato della sezione di Casarano, e stato fatto il mio nome. Il mio sarà un impegno teso a guadagnare peso specifico interno e peso politico all'esterno, l’importate - precisa Gabriele Caputo è che nessuno, né da destra né da sinistra, ponga veti su chi ha idee, volontà e voglia di fare».

 

Un messaggio chiaro verso le vecchie volpi della politica locale, ma anche l'idea di «una politica che inverta la rotta e che dia spazio al rinnovamento». Come dire: le guerre interne non portano da nessuna parte, se non ad una sterile autoreferenzialità a danno, ovviamente, della città, Casarano, infatti, sembra ormai da tempo incapace di esprimere una classe politica in grado di affermarsi a livelli nazionali, dopo l'elezione alla Camera, nel lontano 1983, di Luigi Memmi. Per il Senato si deve addirittura risalire a Francesco Ferrari, che sedette tra i banchi di Palazzo Madama dal 1953 al 1975, e Salvatore De Matteis eletto nel 1964, nel 1972 e del 1976,

 

In altri termini, l'idea con cui i due casaranesi hanno accettato di candidarsi è quella di lavorare per il futuro. Intanto, pero, per vedere un casaranese a Roma bisognerà attendere ancora.

 

 

Non ti prometto niente - Eros Ramazzotti -

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 www.tuttocasarano.it 

              

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

 

 

  10/04/08 Le fedine penali dei nostri onorevoli.

Di Francesco De Vita

 

 

  10/04/08 Mangano: se un mafioso diventa eroe.

Di Lirio Abbate

 

 

  09/04/08 Le fedine penali dei "nostri" onorevoli...

 

 

  08/04/08 Elezioni politiche 2008.

Di Francesco De Vita

 

 

  08/04/08 Non lasciamo il Tibet solo al suo destino.

Di Omar Sarcinella

 

 

  07/04/08 Elezioni e candidati locali. Di Enzo Schiavano. La replica di Francesca Fersino + 2 commenti

 

 

  06/04/08 Trovato un barboncino bianco, cercasi padrone.

Di Gabriele Malagnino

 

 

  05/04/08 Quali i prossimi scrutatori?

Di Remo Tomasi

 

 

  04/04/08 Meglio un uovo oggi che un Ferrara domani.

Di Marco Travaglio

 

 

  04/04/08 Chi vivrà, vedrà! Di Francesco Casciaro

 

  02/04/08 Un aborto troppo facile.

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.