Siamo tutti con Giorgia

Una malattia costringe la 12enne di Taurisano a cure costosissime in Florida (Stati Uniti).

L’Associazione Idee Valori e Solidarietà spiega come aiutarla.

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

Il comune di Casarano è moroso per un milione 300mila ˆ nei confronti dell'ATO 3, il prefetto convoca il sindaco

 

 

Di Alberto Nutricati

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 25/09/08

 

 

Il comune di Casarano accumula un milione e 300mila euro di debito nei confronti di Ato Lecce 3 e Monteco ed il prefetto di Lecce, Mario Tafaro, convoca sindaco, segretario comunale, dirigente dei servizi finanziari e presidente del collegio dei revisori.
In realtà, l’invito è rivolto alle otto amministrazioni, tra le 25 che costituiscono l’Ato, con la più grave situazione debitoria: Matino, Melissano, Montesano, Racale, Ruffano, Specchia, Taviano e Casarano, che da solo concorre per circa un decimo all’indebitamento dell'ambito, pari ad oltre 10milioni di euro.
A rendere nota la vicenda è il circolo cittadino di Forza Italia.
Ovviamente, se i comuni non versano le quote dovute, l’Ato non ha i fondi per pagare il servizio svolto dalla Monteco, l'azienda che gestisce la discarica per lo smaltimento dei rifiuti provenienti dai comuni dell’ambito.
L’incontro, indetto da Prefettura e Provincia, fissato per le 17 di oggi, «per valutare – si legge nella lettera di convocazione - la possibilità di predisporre appositi piani di rientro».
Già lo scorso 8 maggio, la Prefettura parlava di «situazione vicina al collasso, con conseguenze negative difficilmente calcolabili per il territorio», invitando i comuni a porvi rimedio.
Il debito nasce dall’adeguamento delle tariffe in sopralzo (da 33,57 euro a tonnellata a 62,68 euro) dovuto all’ampliamento della discarica gestita dalla Monteco. Quest’ultima ha iniziato a fatturare sulla base della nuova tariffa a partire dall’agosto 2008, richiedendo la relativa differenza tariffaria per il periodo che va dal luglio 2006 al luglio 2008, quando già l’ampliamento era stato eseguito. In riferimento alla differenza tariffaria, c’era stato un accordo tra Regione, Provincia e comuni, per cui le amministrazioni locali avrebbero dovuto pagare solo il 20 per cento, che per il comune di Casarano si aggira intorno ai 70mila euro. 
Ad oggi però nessun ente in questione ha pagato nulla, tanto che l’azienda aveva minacciato di rispedire al mittente i camion carichi di rifiuti provenienti da Casarano.
Da qui la richiesta di chiarimenti avanzata dal capogruppo consiliare Giampiero Marrella al collegio dei revisori dei conti. «È evidente – incalza Marrella - che oltre un milione di euro sono stati distratti per la copertura di altre spese». Come dire che i soldi incassati con la Tarsu sono andati a finire chissà dove.
È pur vero che le spese per lo smaltimento sono variabili e dipendono dall’effettiva quantità di rifiuti conferiti in discarica, tuttavia, come ricordava la Prefettura già lo scorso 8 maggio, possono essere stimate con una certa attendibilità in base all’anno precedente.
«Ci sorprende - dice Marrella - che nella relazione del 28 maggio i revisori non facciano menzione delle indicazioni pervenute dalla Prefettura. Per questo chiediamo di avere una relazione dettagliata sulle cause che portano l’Ente ad avere una simile situazione debitoria. Vorremmo sapere, inoltre, quali poste in bilancio saranno interessate per la copertura del debito e se le poste iscritte in bilancio al netto di tutti gli impegni già assunti sono sufficienti alla copertura dello stesso».


 

 

 

 

VOLEVO SOLO DIRTI  - NicCo Verrienti (Casaranese doc.)

 

Si può ascoltare nelle diverse radio di tutta Italia, si può  richiedere su Radio Ciccioriccio -
ciccio@ciccioriccio.it oppure tramite messaggio al 388 0584141

 

               

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

www.astronomiacasarano.it

 

  25/09/08 Il  video su Youtube di un ingorgo in via Ombrone

 

 

  24/09/08 PRESIDIO Per la salvezza della Chiesa bizantina di San Salvatore

 

 

  24/09/08 Pancho Pardi: La truffa dell’immondizia rimossa

 

 

  22/09/08 Bernardo Secchi a Parigi: un esempio per Casarano. Di Giovanni Fracasso

 

 

  21/09/08 Pescatore di Fannulloni? E' Acchiappafantasmi!

Di Giorgio Greco

 

 

  19/09/08 Lodo Gibaud.

Di Marco Travaglio

 

 

  19/09/08 Siamo tutti Abdul.

Di Sergio Stefàno

 

 

  18/09/08 Marco Travaglio  La politica delle puttane

 

 

  16/09/08 Casaranopoli.

Di Giuseppe Semeraro

 

Ogni lunedi alle 14.00

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.