TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

Il Tasso dei muti del comune viaggia a ritmo vertiginoso divorando soldi del già deficitario bilancio comunale
 

 

Di Alberto Nutricati

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 14/10/08

 

 
Sono 88mila gli euro persi nell’ultimo semestre a causa dei famigerati Swap, strumenti di finanza derivata che anche il comune di Casarano ha adottato.
Tale cifra va ad aggiungersi ai circa 150mila euro complessivi dei tre semestri precedenti, «con l’aggravante – aggiunge l’indipendente Salvatore Stanca – che le previsioni, almeno per il prossimo biennio, confermano questo trend e che già dal prossimo semestre potremmo arrivare ad una perdita superiore ai 100mila euro semestrali. Insomma – conclude - stiamo lasciando un grosso fardello ai nostri figli».
Come era prevedibile, a tener banco nel consiglio comunale riunitosi ieri per discutere di salvaguardia degli equilibri di bilancio sono stati gli Swap, la cui operazione è stata definita da Giampiero Marrella (FI)  di «finanza distruttiva».
«Sono stato – aggiunge Stanca - il primo sostenitore della ristrutturazione dei mutui, ma a tasso fisso, con un tasso che, secondo le previsioni, sarebbe rimasto il più basso per i successivi 10 anni. L’alternativa Swap fu scartata da maggioranza, commissione bilancio e consiglio comunale. Solo successivamente si procedette, tenendo tutti all’oscuro, all’adozione degli Swap. Per questo chiedo che il responsabile politico di quella scelta prenda una decisione altrettanto drastica». Il riferimento, neanche troppo velato, è alle dimissioni dell’assessore al bilancio Gabriele Caputo (Pd).
Duro anche Amedeo Sabato (Udeur) che sottolinea come il suo partito si trovi a sostenere «una maggioranza che non ci dice nulla, che “utilizza” il voto dei consiglieri senza dar loro la possibilità di partecipare concretamente alle decisioni».
«Siamo nel profondo rosso – taglia corto Claudio Bastianutti (An) – basti pensare che tra la previsione di bilancio ed il riequilibrio sono passati 90 giorni, nel corso dei quali si registra una differenza di 6 milioni di euro rispetto alle entrate ed alle spese previste, pari a 100mila euro al giorno».
Su questo punto, però, è lo stesso Caputo a chiarire come tale differenza sia dovuta alla presenza di somme vincolate ad erogazioni statali e regionali. Detto in altri termini: se ci sono i fondi pubblici si procede alla spesa, altrimenti non se ne fa nulla.
Alla fine la delibera di riequilibrio passa senza troppi problemi, seppur con l’astensione di Udc, Casarano Amica e 20 di Libertà e con il voto contrario di An e FI.
Nel corso del Consiglio si è provveduto, inoltre, alla sostituzione dei membri dimissionari della commissione bilancio. Subentrano a Stanca, Ferrari e Bastianutti, rispettivamente Fernando Venuti (Pd), Marrella (FI) e Francesco Capezza (Casarano Amica).

 

     

 

               

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

www.astronomiacasarano.it

 

 

 

  10/10/08 Caccia al razzista.

Di Anselmo Ciuffoletti.

5 commneti

 

 

  09/10/08 Oggi sono 45 anni dalla tragedia del Vajont. Di Marco Mastroleo

 

 

  09/10/08 Botta e risposta Travaglio - Vespa

 

 

  08/10(08 SALPANDO PER BISANZIO... APPELLO

Per San Salvatore In Memoria dell'Arch. Pino De Nuzzo

 

 

  07/10/08 Idv lancia la raccolta di firme in 3.500 città contro "il Lodo Alfano".  Con Di Pietro, Parisi (Pd), Ferrero (Prc), Palermi (Pdci) e Leoni (Sd)

 

 

  05/10/08 Dottori clown, quando un sorriso aiuta in corsia

 

 

 02/10/08 [Qui Milano Libera] Intervista a Moni Ovadia

 

 

  30/09/08 A Pino De Nuzzo.

 Di Giuseppina Bramato

 

 

  30/09/08 Vigili del Fuoco...

Di Francesco Casciaro

2 commenti

 

Ogni lunedi alle 14.00

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.