TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

L'uomo che trascinava il vento

Un libro di Gabriele Marra

presentazione

Libreria Dante Alighieri 7 marzo - ore 18.00

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

Il Consiglio Comunale respinge l'annullamento degli accertamenti ICI. ll Difensore Civico "bacchetta" il Comune.

 

 

Di Enzo Schiavano

Dal Nuovo Quotidiano di Puglia del 07/03/2008

 

Il Consiglio Comunale ha respinto, a maggioranza, la proposta di delibera presentata dai gruppi consiliari di Forza Italia, Alleanza Nazionale e Udc, che prevedeva l’annullamento di tutti gli accertamenti Ici, “relativamente alle aree fabbricabili o suscettibili di fabbricazione di cui alle zone A, B, C, D e E secondo il vigente Piano di Fabbricazione”, per gli anni 2001, 2002, 2003, 2004 e 2005. Come era nelle previsioni, la maggioranza di centro-sinistra ha votato compatta contro la proposta, ma le ragioni dei gruppi di minoranza sono state in parte sostenute da una lettera del Difensore Civico, avv. Fedele Pisanò, recapitata ai rappresentanti dei cittadini e agli amministratori durante la seduta.

Il documento del Difensore Civico, apprezzato e citato più volte durante gli interventi sia dai consiglieri di maggioranza che di opposizione, mette in luce alcune disfunzioni tra la pubblica amministrazione e la “San Marco spa”, la società concessionaria per l’accertamento e la riscossione delle imposte locali. L’avv. Pisanò cita, in particolare, le richieste esattoriali relative agli anni 2001 e 2002 per le imposte Ici e Tarsu. “Tali accertamenti, il più delle volte, non rispecchiano la realtà – sostiene il Difensore Civico – ad esempio, per quanto concerne l’Ici, viene chiesto il pagamento con l’aliquota del suolo edificatorio per aree che sono pertinenze delle abitazioni o zone inedificabili, in quanto intercluse; per ciò che riguarda la Tarsu, le richieste sono a volte calcolate sull’estensione dell’intero immobile, senza detrarre lo spazio occupato dalla muratura o su locali esenti da tale tributo”.

“Inoltre – continua la lettera – c’è da rilevare che spesso le sanzioni, per difformità di dichiarato e pagato, colpiscono soggetti che dal 2001 e sino ad oggi hanno regolarmente pagato il tributo in base ai rilievi fatti all’epoca, sul posto, dai Vigili Urbani incaricati dall’Amministrazione comunale. Paradossalmente – osserva il legale – la difformità tra l’accertato dalla San Marco e l’accertato dai Vigili Urbani viene fatto pagare al cittadino come sua falsa dichiarazione, dimenticando che la Polizia Municipale ha svolto l’attività delegatagli dall’Amministrazione creditrice e non certo da parte del contribuente”. Tali situazioni, secondo il Difensore Civico, “stanno creando nei cittadini notevoli disagi e preoccupazioni”.

Inoltre, la concessionaria richiede al cittadino “prove documentali che si trovano presso gli uffici comunali dell’Ente loro mandante” e “capita anche che, risolto il problema per un anno, la stessa richiesta viene reiterata per l’anno successivo”. Il Difensore Civico ritiene, infine, che “l’Amministrazione Comunale, mandante della Società San Marco e beneficiaria della sua attività, dovrebbe farsi carico di un lavoro, in collaborazione con quest’ultima Società, che a monte risolva ogni problema di accertamento e si giunga all’emissione delle cartelle esattoriali con la dovuta certezza e non invece in maniera approssimativa, così come sta avvenendo”.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 www.tuttocasarano.it 

              

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

Casarano verso la giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime di mafia

 con uno straordinario testimone e profeta dei nostri tempi, don Ciotti. (Inseriti i video)

 

    

  05/03/08 "Scuola deviata": una lettera dalla provincia di Taranto; anche per don Ciotti

 

 

  05/03/08 La lettera "provocatoria" di Francesco De Vita consegnata ieri al ministro Chiti

 

 

  03/03/08 Ancora morti sul lavoro. Quattro vittime a Molfetta.

Di Omar Sarcinella

 

 

  02/03/08 In ricordo dell'on. Luigi Memmi

 

 

  02/03/08 Al caro Pino De Nuzzo.

Di Luciana

 

 

  01/03/08 Una battaglia di civiltà.

 

 

 01/03/08 E' morta l'infanzia.

Di Marta Melgiovanni 2 commenti

 

 

  29/02/08 Villa comunale: un bene da conservare e tutelare tutti insieme.

Di Simona Borgia

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.