TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

Un «Premio Casaranello» con tanti ospiti illustri

Ricerche innovative grazie agli studenti
di Alberto Nutricati, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 24/06//2006

  

Si è svolta nei giorni scorsi la cerimonia conclusiva della prima edizione del premio «Casaranello», organizzato dall'omonima associazione e dall'Amministrazione. Sono state premiate, con cinque borse di studio del valore complessivo di 10mila euro, le ricerche più innovative tra le 21 presentate dagli studenti degli istituti superiori casaranesi. Si sono aggiudicati quinto, quarto e terzo posto i lavori presentati dalla V B del Commerciale, sotto la supervisione del professore Antonio Maggio. Nello specifico, il premio da mille euro è andato al progetto «Emergenza legalità», quello da 1.250 al progetto «Assisi chiama Santa Maria di Leuca» e quello da 1.750 al lavoro intitolato «100 centri storici nel mercato globale». I 2.000 euro del secondo posto sono andati, invece, al progetto dei ragazzi della V A del Professionale, con la supervisione della professoressa Gabriella Carlino, dal titolo «Per il Salento un progetto "Di.Vino"». Primo posto e relativa borsa da 4.000 euro all'elaborato dal titolo «Biosalento» presentato dai ragazzi della IV e V B dell'Industriale coordinati dal professore Giuseppe Polimeno. «Il progetto - ha precisato Polimeno - prevede la realizzazione di un portale web attraverso cui si istituisce un canale di commercializzazione diretta tra produttori e consumatori di prodotti agricoli biologici salentini, una sorta di trasposizione del modello di vendita di prodotti orto-frutticoli «agli angoli delle strade del paese» al modello della vendita "all'angolo del web"». Nel corso della manifestazione, presentata da Barbara Chiappini e Bruno Conte dinanzi ad una piazza San Domenico gremita di gente e di autorità, sono stati insigniti di un riconoscimento sei casaranesi che si sono particolarmente distinti nelle rispettive attività professionali: Antonio Filograna (fondatore della Filanto), Gino Pisanò (critico letterario), Hidetoshi Nagasawa (scultore nipponico e cittadino onorario di Casarano), Mariella Primiceri (vicequestore aggiunto della Polizia di Stato), Giorgio Martina (primario di Urologia all'ospedale di Sondalo) e Paride De Masi (amministratore delegato del gruppo Italgest). Nel corso della cerimonia è intervenuto a sorpresa il governatore Nichi Vendola che, oltre ad essere stato colpito dalle vicende umane di Primiceri e Martina, si è dimostrato molto sensibile all'appello del sindaco di creare le condizioni affinché Martina, uno dei pochissimi medici in Italia ad eseguire interventi di laparoscopia urologica, venga a prestare la sua preziosa e richiestissima opera nella propria città d'origine. Intanto gli organizzatori cominciano a pensare alla seconda edizione del premio, sperando che gli imprenditori dimostrino la stessa sensibilità con la quale hanno risposto gli studenti.