.

PRO LOCO: UN NUOVO CONSIGLIO PER AFFRONTARE LE SFIDE FUTURE

di Alberto Nutricati, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 01/02/05

 

 

Si č svolta nei giorni scorsi l'assemblea ordinaria dei soci della Pro Loco. L'assemblea č stata aperta dalla relazione del presidente uscente, Walter Vergari, sul lavoro svolto dalla fondazione dell'associazione ad oggi. «Il triennio 2001-2004 - ha detto Vergari - č stato un periodo di rodaggio nel quale č maturata la convinzione della centralitą della Pro Loco, che punta alla promozione turistica, artistica e culturale della cittą. Ma per far questo č necessario un dialogo con le istituzioni e con le altre associazioni». Proprio per questo, nel corso dell'assemblea, č stata approvata l'istituzione del «Comitato di Consulta», composto dai rappresentanti delle associazioni che perseguono gli stessi obiettivi della Pro Loco. Ampia disponibilitą dimostrata dall'Amministrazione per bocca del vicesindaco Gabriele Caputo, delegato al rapporto istituzionale con la Pro Loco. Le numerose iniziative approvate per il 2005, per la cui realizzazione si č preventivata una spesa di 64.000 euro, si collocano all'interno di tre settori distinti: animazione e spettacoli (dove rientrano, tra gli altri, il Carnevale della fantasia ed il Raduno nazionale delle Vespe Piaggio), promozione del territorio (con iniziative quali il Mercatino natalizio) ed assistenza turistica (con l'istituzione di un ufficio informazioni turistiche, la creazione di una guida turistica cartacea e l'organizzazione di visite guidate). Nel corso dell'assemblea si č inoltre proceduto al rinnovo delle cariche e all'istituzione degli organi interni, «necessari - dice Francesco De Vita, segretario uscente - per adeguare la Pro Loco alle normative dell'Unione nazionale Pro Loco d'Italia, di cui anche la nostra associazione fa parte». Il nuovo consiglio di amministrazione risulta composto da Waler Vergari, Ippazio Pedone, Giuseppe Toma, Luigi Muscella, Adriano Ricchello e Francesco De Vita. Del collegio dei revisori dei conti faranno parte Luigina Toma, Giovanni Romano e Tommasa Gravinese. Anna Sarcinella, Antonella Fattizzo e Cosimo De Filippo costituiranno, invece, il collegio dei probiviri. Per conoscere il nome del presidente e del segretario bisognerą attendere ancora.