TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page La vita Politica Lo sport Cultura Informazioni turistiche In città la nostra E - mail
TANTE LE INIZIATIVE CULTURALI CON "I PRESIDI DEL LIBRO"

di Danilo Lupo, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 04/11/04

 

 

«La» cultura? None esiste più: adesso sono «le» culture in scena grazie al ciclo di manifestazioni «Presidio del Libro di Casarano»: si tratta di un ciclo di conferenze, eventi culturali, manifestazioni che hanno al centro il tema «Salento, crocevia di migrazioni vecchie e nuove», grazie anche alla collaborazione nell’organizzazione di diversi soggetti: oltre all’assessorato alla cultura del Comune di Casarano l’associazione regionale «Presidi del Libro», il gruppo di lettura cittadino «Cheztoilisant», la cooperativa multiculturale «Senza Frontiere e la Fondazione Filograna; a collaborare, inoltre, ci sono il Centro Anziani, diverse associazioni culturali, di volontariato e sportive, il Forum dei Giovani e le librerie cittadine. Si parte con Gino Pisanò che il 7 novembre discuterà di letteratura e musica insieme a Carla Guido, Giulia Celeste e Antonio De Carlo, mentre il 13 novembre curerà un reading di autori salentini con l’accompagnamento alla chitarra di Luigi Partipilo; il 15 novembre saranno presentati due testi di letteratura migrante («M» e «Va’ non torna») da Ron Kubati e Monica Genesin, mentre il 20 novembre tocca all’«Isola dei sogni perduti» di Gianni Bellisario, sul quale interverrà Giuliana Coppola. I percorsi europei in «Una storia del 900» è invece il tema del libro di Lina Jannuzzi sul quale interverranno il 27 novembre, oltre all’autrice, Rocco Berardi, Carlo Santoli e Donato Chiarello, mentre il 4 dicembre si parlerà di emigrazione intellettuale degli artisti salentini con Remigio Morelli, Elsa Martinelli, Ines Martucci e Anna Maria Pasanisi. Chiude il ciclo di iniziative un dibattito sui contestati Centri di permanenza temporanea, dal titolo «i luoghi di soppressione del diritto», in cui discuteranno dell’argomento Luigi Perrone, Rossana De Luca e Maria Rosaria Panareo.