Le cose più semplici sono le più straordinarie, e soltanto il saggio riesce a vederle.

(Paulo Coelho)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

 

Per la pubblicità su www.tuttocasarano.it

scrivi a bannertuttocasarano@virgilio.it   

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

oggi vi segnaliamo il sito: http://www.tiamobastardo.com/  

I Programmi Operativi Nazionali del 3° Polo

 

Di Antonio Memmi

antoniomemmi@libero.it

Da "il Gallo" del 7 dicembre 2009

 

Dicembre tempo di consuntivi ma soprattutto tempo per pianificare le attività dell’anno che sta per arrivare. Questa prassi, applicabile in qualsiasi ambito di attività, vale anche per il travagliato e complesso mondo della scuola. Da un po’ di anni a questa parte, alcuni termini come ad esempio PON, sono entrati nel gergo comune  e caratterizzano ormai buona parte delle attività scolastiche di ogni ordine e grado.

 

Ma cos’è di preciso un “PON”? Letteralmente significa Programma Operativo Nazionale ed è uno dei progetti finanziati dai Fondi Strutturali europei, mentre l’Ente che è titolare di questo programma è ovviamente il Ministero dell'istruzione ed ha come ambito di riferimento territoriale le scuole pubbliche di 6 Regioni del Mezzogiorno che sono: Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia. Gli ambiti di applicazione, o meglio gli obiettivi di questi progetti sono i più svariati e vanno dalla riduzione del fenomeno della dispersione scolastica all’ampliamento delle competenze di base, dall’integrazione con il mondo del lavoro allo sviluppo di una cultura ambientale.

 

Anche quest’anno il 3° Polo, quello per intenderci di Piazza S. Domenico, è in prima linea in queste che comunemente vengono definite “attività extracurricolari” e la programmazione delle attività previste per quest’anno ha puntato sui tre assi principali che da anni ormai caratterizzano la sua offerta formativa. Si va infatti dal potenziamento delle eccellenze in matematica e in scienze (ricordiamo infatti che l’istituto è da anni uno dei protagonisti dei campionati italiani di matematica), al potenziamento delle eccellenze in lingua inglese, senza trascurare però la lingua italiana.

 

Oltre a questi cardini, per la prima volta, quest’anno, è stato previsto un modulo di 50 ore per il recupero ed il consolidamento delle competenze in matematica. – Scommettere sui meno bravi vuol dire progettare percorsi  didattici che offrano opportunità di apprendimento a tutti gli alunni e consentano a ciascuno di trasformare in vere competenze le sue capacità – questo il riepilogo offerto dalla Dirigente Prof. Concetta Amanti - La finalità generale è quella di rimuovere i frequenti elementi di criticità nell'uso di strumenti, procedure e conoscenze relativamente alle abilità di base in matematica, superando situazioni di  “stand bay” che spesso compromettono i risultati degli alunni in questa disciplina. Ovviamente, per una piena realizzazione di quanto programmato – prosegue la Prof. Amanti – condizione essenziale è che tutti gli operatori assumano un ruolo attivo nel favorire lo svolgimento delle attività progettuali, così come determinante è l’ intervento di esperti esterni che porterà sicuramente ad un arricchimento dell’offerta formativa che sarà veramente efficace solo  se si fonderà sulle risorse, sulle esperienze e sulle ricchezze individuali già presenti nella scuola.

 

Non dureranno in eterno questi finanziamenti e quindi diviene fondamentale sfruttare al meglio queste odierne potenzialità; l’Europa spesso, soprattutto da noi, in questo angolo di sud, è solo un esercizio astratto, eppure può e deve essere una cosa possibile, a partire proprio dai nostri ragazzi.

 

 

 

 

 

Tiziano Ferro - "Ti scatterò una foto"

 

 

 

 

 

               

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

11/04/03 FAVOLOSA SERATA, LA PREMIAZIONE del Concorso Giovani Narratori, con un grande Maurizio Maggiani.

 

13/05/06 Grotta della Trinità trasformata in un ripostiglio. All'interno sono stati trovati sacchi di cemento, sedie e tavolini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  21 MARZO 2000, V giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie.

 

  22/07/05 Cosimo Corvaglia «Poeta del

 '900»

 

 

 

L'era Capozza

 

 22/01/07 Artigianato in città da scoprire: "Creativeness" l'arte della ceramica

 

 

  Ritrovato un antichissimo palmento, in zona casaranello. dal sito www.pinodenuzzo.com


  20/04/03 Nella chiesetta di Sant'Elia un'icona agiografica tardo cinquecentesca è stata riconosciuta dal prof. Antonio Lupo

 

 

  1 Maggio 2003, visita guidata nella Casarano Antica - Medievale, con prof. Antonio Lupo

 

 15/07/09 Inaugurazione del nuovo Museo Archeologico di Ugento

 

 

  23/06/08 Il passato da riscoprire: "La Banca Popolare Cooperativa di Casarano". Da una ricerca di Giovanni Fracasso

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

 

 

2000 - 2009 www.tuttocasarano.it All rights reserved.