TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

oggi vi segnaliamo il sito: http://www.tiamobastardo.com/  

Inaugurata la sede del centro studi dedicato allo studente scomparso. Promuovere la cultura della pace nel ricordo di Giuseppe Sergi

 

Di Alberto Nutricati

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 15 ottobre 2009

 

Dieci anni di esperienze, incontri, dibattiti, raccolta di documenti

• C A S A R A N O. Dopo anni di esperienze, incontri, dibattiti e raccolta di una ricca documentazione, è ormai una realtà il Centro studi di ricerca e promozione della cultura di pace «Giuseppe Sergi».

Il centro, inaugurato nei giorni scorsi, ha sede all’interno del secondo Polo comprensivo ed è stato intitolato ad un ex alunno dell’istituto prematuramente scomparso. Non a caso, alla cerimonia di inaugurazione erano presenti i genitori di Giuseppe. «Giuseppe - spiega la dirigente scolastica Giovanna Salento - ha frequentato il nostro istituto dal 2003 al 2006. Era un ragazzo splendido, buono, mite e pacifico, perciò abbiamo voluto chiamare questo centro con il suo nome».

La referente e l’anima del Centro è Eleonora De Nuzzo che da anni, con sacrificio e perseveranza, porta avanti questo progetto.
Le finalità, illustrate dalla professoressa De Nuzzo, sono l’educazione all’amore, alla pace, al sentimento ed all’intercultura, per promuovere una visione positiva e qualificante della vita, la giustizia, la solidarietà ed i diritti umani.
Per far questo saranno organizzare attività varie, come cineforum, concorsi, incontri con giornalisti, mostre ed escursioni.

«I bambini nascono pacifisti - si legge nel depliant illustrativo sulle attività del centro - non violenti, tolleranti, disponibili ed aperti al diverso, all’altro da sé. I bambini nascono sani. E anche da adulti continuerebbero “naturalmente” ad esserlo, se non perdessero il filo rosso che li lega strettamente alla realtà e alla concretezza dei rapporti e dei fatti umani. E il mondo circostante si fa strano o, meglio, straniero che va negato e combattuto, spesso ucciso. E allora si tratta di ritrovare il filo, ma anche precise responsabilità. E allora bisogna ri-educare alla pace, parlare, leggere, “fare” la pace».

Questo è l’ambizioso progetto che si cercherà di realizzare nello spirito di Giuseppe.

«Noi - aggiungono i genitori di Giuseppe visibilmente commossi - non abbiamo lasciato nessuna eredità a nostro figlio, ma guardate che eredità ha lasciato lui a tutti noi».

 

 

 

Il Regalo Più Grande - Tiziano Ferro.

 

 

 

               

 

 

http://www.percorsidarte.org/

 

www.livingcasarano.it

 

Casarano

 

Domenica 18 ottobre

 

 

------------------------------

 

 

 09/10/09 Parcheggio selvaggio a Casarano.

Di Gianluca Memmi

 

 

 08/10/09 L'uso politico dei parcheggi per colpire Casciaro.

Di Marco Memmi

1 commento

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

 

 

2000 - 2009 www.tuttocasarano.it All rights reserved.