TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page La vita Politica Lo sport Cultura Informazioni turistiche In città la nostra E - mail

 

 

Vulgus vult decipi, ergo decipiatur”

di Pino Montedoro, Casarano 16/06/2005 - ore 22:35

 

 

Ho rievocato, volutamente, questa  frase in latino, tra l’altro attribuita ad un prelato, tale Cardinale Carafa, legato pontificio presso la corte francese di Enrico II, proprio perché coniata da un uomo di Chiesa.

La Chiesa che ha contribuito in modo determinante al boicottaggio del referendum sulla procreazione medicalmente assistita.

La grande rivincita del Vaticano ha iniziato a prendere forma: prossima tappa, la legge sull’aborto e la sua abrogazione !...

E perché no ! abroghiamo anche la legge sul divorzio giacchè ci siamo !

Anni di lotte per l’emancipazione, sia dell’uomo, ma in questi casi più che mai della Donna, che rischiano di andare in fumo.

Attori di questo colossal siamo noi Italiani e la nostra cultura gretta e retrograda e oserei dire, clericale.

Il Papa c’è la fatta ! i suoi richiami e le sue esortazioni hanno avuto l’effetto desiderato e l’uomo deve prendere, ufficialmente

le distanze dalla scienza, sarà la Chiesa a decidere tempi e modi poiché, alla fine, di questo si tratta.

Questa sera il cardinale Ruini era raggiante, felice come un presidente degli Stati Uniti appena eletto; mai come in questo caso, i porporati hanno voluto dare un senso politico a questo voto.

Oggi siamo tutti più felici, gli embrioni sono salvi, come le nostre coscienze e ce ne andremo a letto soddisfatti del risultato ottenuto; tutto rimarrà come prima, restiamo con questa legge 40 così com’è perché ce la meritiamo; chi non potrà avere figli, continuerà a non averne poiché “IL SIGNORE” ha deciso così e se lo ha deciso lui……….non bisogna contraddirlo.

I trentamila bambini che nasceranno con malattie genetiche, acquisite dai genitori, continueranno a nascere, per la gioia delle case farmaceutiche, pronte a produrre farmaci costosissimi e a fare quattrini, anzi, con la speranza che quel numero….aumenti.

Le coppie più ricche andranno nella vicina Svizzera, in una clinica da 1.000 euro al giorno , a fare quello che in Italia non possono fare, di conseguenza abbiamo contribuito a mantenere questo conflitto di classe tra ricco e povero anche sul fatto di avere figli.

I politici, tranne qualche eccezione,   hanno tirato l’acqua al proprio mulino: troppo vicine le elezioni e schierarsi a favore del referendum avrebbe significato allontanare l’elettore  più ambito, quello moderato e  “cattolico “.

(Pertanto siamo) il  popolo( che) vuole essere ingannato, dunque sia ingannato“.