TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page La vita Politica Lo sport Cultura Informazioni turistiche In città la nostra E - mail

DECADIMENTO MORALE ?

di Federico Lubello, Ancona 07/06/05

  

Il referendum, è vero, è uno strumento di democrazia, il migliore direi. Ma qui da salvaguardare non è tanto la democrazia ( che dovrebbe essere salvaguardata sotto altri aspetti ),

quanto quelli dei valori e dei principi, che nel tempo evaporano sempre più. Così ci si preoccupa che lo strumento referendum non venga svilito della sua importanza democratica attraverso l'astensione, e non degli effetti che tale strumento potrebbe provocare.

Il 12 e 13 Giugno io non voterò 4 volte si, nè 4 volte no, ma andrò 4 volte al mare.

E smettiamola di emulare gli altri Paesi, ogni Paese ha una sua cultura, una sua storia, e non si può omogeneizzare il tutto.

Se dovesse vincere il "si" ci troveremmo in pieno decadimento morale.

Come non si può riconoscere che l'embrione è vita? E' come dire che una pianta non è vita perché ancora non è diventata albero.

E poi, ci sono milioni di bambini in tutto il mondo che potrebbero essere adottati, il risultato non è lo stesso?

Ma no! Perché, ora siamo nel duemila, mica nel medioevo, sai? Pensa,potremmo avere la possibilità di scegliere il nostro bambino come meglio si adatta alle nostre esigenze, e finalmente potremo portare a compimento quel quadro, quel modello di famiglia "perfetta" che ci viene continuamente proposto, anzi bombardato: una "famiglia felice" con un bel sorriso da colgate, che mangia "kinder colazione più" e, che per completare la megalomania compra ricariche vodafone,perchè così "gira tutto intorno a te".

E la Chiesa, invece, è sempre lì, a ricordarci che non è quello il modello di famiglia giusto, che fare un bambino non è solo farsi un regalo, o completare quel bel quadro, ma è una responsabilità.

E' ancora lì, a ricordarci che anche i disabili hanno un ruolo nella società, e che invece si vuole eliminarli perchè si vuole una società sempre più "perfetta", la stessa società perfetta alla quale ambiva Hitler con le sue leggi razziali. I mezzi sono diversi, ma il fine è lo stesso.

I figli devono essere accettatiome sono, non sono prodotti commerciali, e se non c'è la possibilità di averli, si adottano, perchè i figli non sono di chi li fa, ma di chi li cresce.