TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

POI NON CI LAMENTIAMO

di Daniele Morelli, Casarano 11/05/04

hidetoshi74@libero.it

 

Poi non ci lamentiamo, dico io, quando i nostri figli li vedremo venire su senza il minimo ritegno per quello che è non avere il minimo amor proprio, o non sapere poi cosa significhi avere un ideale che non sia il "Dio Dollaro", come avrebbe detto quella persona che una mattinata, nella Baia dei Porci, venne tradito.
E' veramente uno sputare in faccia a chi è morto per darci il diritto al voto.
Quello che si evince da questo preparare le liste, quello che schifosamente viene fuori, è solo il senso di possesso per una poltrona. Null'altro. Ed è tristissimo. deprimente.
Nessuno che abbia presentato uno straccio di programma elettorale; nessuno che si sia preso il fastidio (perchè quello è: un fastidio...) di comunicare le proprie decisioni con delle adeguate giustificazioni ai propri elettori; nessuno, nemmeno uno, che si sia posto il dubbio "Ma gl elettori, che ne penseranno?". Io proprio non mi ci ritrovo in questo modo di fare politica, proprio non vedo che ci sia una utilità. Tutto è fatto in funzione del compenso. E se il buon William vedesse questo "vendersi", credo che avrebbe molto da ridire. Io non è che avessi particolari affinità con il politico Ingrosso, ma con l'uomo decisamente sì: una persona semplice e per bene, che mai ha fatto parlare di sè se non per la sua morte. E questo è il modo di onorare la sua memoria...
L'unico che ne esce rafforzato è il Sindaco uscente (e chi mi conosce sa quanto questa mi affermaziane mi costi...), che almeno, comunque, sempre ha tenuto le sue posizioni centriste (perchè in quello che dice o fa di sinistra c'è veramente poco...). Buon per lui.
Il resto, tutto il resto del panorama, mi sembra vuoto per non dire squallido. Senza voler offendere nessuno, sia chiaro. Solo il disamore e la perplessità di chi segue da lontano (geograficamente e sentimentalmente) e che lontano vuole rimanere.
Stamattina la notizia dei "Fersiniani" (mi sembra addirittura troppo creare un neologismo per siffatta creatura...) mi ha fatto ridere più che preoccupare. Sarà meglio? Direi di sì...
 

Cordialmente saluto.