TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page La vita Politica Lo sport Cultura Informazioni turistiche In città la nostra E - mail
Freedom House

ledicolantepazzo, Casarano 06/05/05

 

Il corrispettivo della Casa delle Libertà (fondata da Silvio Bellicapelli) in America è Freedom House (fondata da Eleonor Roosevelt) con la differenza che la versione italiana designa una coalizione politica che fa della censura e dell'epurazione la sua ragione sociale mentre l'altra ha a che fare con censure ed epurazioni ma per smascherarle e denunciarle al mondo. Strano, due organismi con lo stesso nome ma fanno l'opposto. Del resto gli americani la guerra la chiamano guerra, noi la chiamiamo pace. Gli americani i bancarottieri li sbattono in galera e buttano le chiavi, noi li graziamo e gli regaliamo le chiavi della cassaforte. Il 3 maggio è stata la giornata mondiale della libertà d'informazione e appunto Freedom House ha reso nota la classifica dei paesi dove la stampa è più libera: L'Italia, già degradata a paese "semilibero", l'anno scorso era al 74° posto. Ma quest'anno, queste sono soddisfazioni, ci siamo superati: stiamo al 79° posto davanti a Namibia 66°, Benin 71°, Botswana 78°, Timor Est 73°, Capo Verde 76°, Bulgaria 78°; la Mongolia 80° posto ha fatto di "meglio". Sulle motivazioni, della nostra performance, si insinua che il nostro premier influenzi sei reti su sei e che chiunque faccia politica non debba mettere naso nel sistema TV.

Vuoi vedere che questi americani, con tutte queste stravaganti teorie sulla libertà d'informazione, prima o poi ci dichiarano guerra