TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page La vita Politica Lo sport Cultura Informazioni turistiche In città la nostra E - mail

 

 

Calcio: i casaranesi e gli altri.

di Francesco Memmi, Casarano, 12/09/2005

   francescomemmi@yahoo.it

 

L'Italia e più in piccolo Casarano, stanno attraversando un momento difficile, ma non mi vergogno di fare parte di questa comunità.

Anzi, nei momenti difficili, l'amore per le cose che stanno a cuore, diventa sempre più forte.

La presenza di questo sito e dell'interesse dei cittadini lo dimostra.

Nel bene e nel male, anche la squadra di calcio di Casarano e soprattutto i tifosi sono lo specchio dell'attaccamento e dei sentimenti dei miei concittadini per la città, sia che siano presenti numerosi o pochi allo stadio.

Che piaccia o meno rappresentano l'immagine di Casarano.

Bene io sono uno tra questi. Amo la mia città ed i suoi colori.

Domenica un giocatore avversario era mulatto o meticcio, come è diventato di moda dire.

Appena il giocatore toccava palla veniva spesso accompagnato da beceri BUUUUUU. 

A mia memoria non è la prima volta che ciò accade.

Casarano non fa una bella figura ed in particolar modo i suoi abitanti.

Quel ragazzo si sarà sentito umiliato e sentendo quei suoni, anch'io mi sono sentito offeso.

Offeso come casaranese.

Il punto non è che chi va allo stadio, soprattutto a Casarano, sia una persona pericolosa, anzi.

Il problema è che la maggioranza degli appassionati che vanno al Capozza, sono padri di famiglia che dovrebbero portare i loro figli allo stadio.

Invece si preferisce lasciare i bimbi a giocare alla play station e dare sfogo, non al giusto e sacrosanto incitamento per i colori della città, ma a degli stupidi ululati.

La cosa che mi preoccupa è che queste vicende passano inosservate, taciute anche dalle altre poche persone presenti, come se fosse un semplice sfottò da stadio. Ma non è così.

La nostra città, stremata dalla recessione, aveva l’immagine di una città che accoglieva come tanti casaranesi erano e sono accolti in altre città del mondo, ma quei buuuu ci allontanano dal mondo civile.