TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page La vita Politica Lo sport Cultura Informazioni turistiche In città la nostra E - mail
SIAMO ALLA FRUTTA...

di Marcello Papaleo, Casarano 31/05/05

 

Oh mio caro Eugenio... continuo a non capire, a non comprendere ...ci siamo lasciati giorni fa quando sulla questione Piazza Diaz ho espresso la mia opinione, speravamo io, te e gli altri che sono intervenuti, di avere una risposta forte da parte dei concittadini...ma evidentemente il coma è più profondo di quanto pensassimo...sta scivolando tutto via e noi ci terremo la nostra meravigliosa opera d'arte fino a che basolato non ci separi. I problemi e lo schifo crescono giornalmente e sembra che sia da parte di chi ci gioverna e di  chi vive accanto a me, a te Eugenio e agli altri che non accettano tale situazione,  non importi nulla. Ma oggi visitando il sito  come faccio quotidianamente,  vorrei fare io una domanda a te, chiederti il senso, qualsiasi...sociale, giornalistico, informativo, della nuova invettiva  di tale edicolante, forse vige tra di voi una poco celata simpatia, non lo posso sapere. Vorrei solo capire il senso, ha un senso? Tempo fa inviai un piccolo saggio su un poeta da troppi sconosciuto o dimenticato, lo feci senza nessun altro intento che la speranza di poter  far avere un pò di giusto spazio ad una personalità che forse l'avrebbe meritato e forse avrebbe potuto interessare non tutti, ma qualcuno forse si. Oggi invece leggo un tale articolo di una stupidità e pochezza tali da farmi solo dire come sia possibile che la nuova barzelletta sia così necessaria, opera  di un uomo che , come in un film di qualche anno fa, si sta trasformando nella stessa forma d'arte che crea. Motivo la mia tesi, dovrebbe spiegare ai frequentatori del sito tale edicolante e di rimando voi che pubblicate tale missiva, cosa "diamine" ha a che fare con TUTTOCASARANO (lo scrivo maiuscolo solo perchè magari avrà problemi di miopia il nostro  e non riesce a comprendere appieno)? Vuole farci presente che riesce persino a godere per le sconfitte del Milan come uno juventino qualsiasi...pur di eufemisticamente, lo spero, avere il suo orgasmo quotidiano contro Berlusconi? Alla prossiam barzelletta l'ardua sentenza! Mi sarebbe piaciuto leggere , quando si è cercato di mettere a nudo lo schifo combinato in Piazza Diaz, l'opinione del nostro, ma non c'è stata e quindi credo di dover  esplicitare in base a ciò che la sua mano partorisce, fortunatamente non in dose quotidiana, quando decide di scendere in campo (come il suo Silvio) e mettere sul piatto tutti i suoi argomenti! Li finalmente i concittadini capiscono tutta  la portata dei suoi argomenti...peccato sia qualcosa che continua a "venderci" riaggiornata ad arte e con poca fantasia, le opinioni le "ruba" anche gli altri dicendo che lui  le sottoscrive in pieno, cito testualmente!  Evidentemente attraversa il blocco dell'edicolante-scrittore...spero ne esca presto nel frattempo credo sia salutare per me riconoscere che forse, come qualcuno ebbe premura di farmi notare è anche grazie a queste cose che la gente matura e riesce a prendere piena coscienza civile... se davvero tali amenità e vacuità possono aiutare Prodi a diventare Presidente del Consiglio nel 2006 non lo so, spero non ne abbia veramente bisogno. Io non  lo credo, in ogni modo se ciò sarà e tale aiuto sarà stato così determinante vorrà dire che, visto i tempi  ed  i  modi, una laurea ad honorem non la si nega a nessuno...hanno insignito pure Vasco Rossi, ebbene  credo che quello potrebbe essere  il momento di darne una anche al nostro edicolante, credo che ad Urbino ci sia l'accademia del fumetto...forse si può realmente fare!!!! Spero sia stato un refuso, uno di quei virus che intaccano il cervello del computer centrale, ma so che non è così. La fumata c'è stata amici concittadini, l'edicolante è tornato!! Peccato solo che il fuumo uscito sembra venuto su dalla canna del gas, pergiunta ostruita.

 

Marcello 

 

 

 

31/05/05 Caro Marcello, diversi sono i quesiti che mi poni in questa e mail a cui spero riuscirò a dare delle risposte.

Partiamo dalla prima considerazione: piazza Diaz.

- Sottolinei giustamente le poche prese di posizione dei cittadini in difesa di piazza Diaz, sventrata, con lo scopo mal riuscito di ristrutturarla. Cosa devo aggiungere che non abbia già detto?  

Che non ci dobbiamo curare di quello che dicono o non dicono gli altri e andare avanti per la nostra strada ascoltando quello che ci suggerisce la nostra coscienza.

Ti posso dire che nonostante l’apparente silenzio, il nostro grido è stato sentito e forte con risvolti concreti sull’andamento dei lavori in corso, su quelli futuri e su quello che è già stato fatto che verrà sottoposto ad un severo controllo (parole del sindaco).

Questo ci deve far ben sperare e continuare in questo scomodo ruolo che ci siamo “purtroppo” ritrovato ma che continueremo per amore della nostra città.

- Il secondo quesito: giusto o non giusto dare spazio a l’edicolantepazzo? penso sia un falso problema, tu non riesci a capire il nesso fra lui ed il sito, be in effetti non c’è ma non credo che tante cose presenti su Tuttocasarano abbiano un apparente e logico riferimento, mi riferisco alle poesie, agli aforismi, lo spazio dedicato a Giovanni Paolo II, a Falcone e Borsellino, Iqbal Masik, Ilaria Alpi, ect. devo continuare? Io non ho mai censurato qualcuno a meno che non mi abbiano inviato materiale calunnioso. Forse l’edicolantepazzo sarà un tantino maniacale avendo come oggetto di culto san Silvio da Arcore, tuttavia credo che questo suo comportamento sia dettato dalla volontà di tenere desta l’attenzione su importanti questioni che investono Berlusconi che non vanno dimenticate. Ognuno ha le sue passioni, interessi, non si può costringere una persona interessarsi di un qualcosa piuttosto di un’altra, come per la TV anche su internet esiste la possibilità di scelta, se non ci piace qualcosa o qualcuno nessuno ci obbliga a leggerla.

 

Eugenio   - tuttocasarano@tin.it -

 

 

 

31/05/05 Caro Marcello ho letto con attenzione la tua lunga tiritera e sono stato assalito da uno strano dubbio: oltre ad essere berlusconiano, Marcello sarà anche milanista?

PS. A proposito di frutta oggi ho comprato ciliegie, nespole, vernacocchie e mezzo chilo di miloncie

ledicolantepazzo

 

01/06/05 Non credo molto all'attenzione dedicatami...sarà che sono diffidente per natura...o che son poco incline a prendere in considerazione qualcuno che prima di scrivere dovrebbe guardarsi indietro...e farsi una piccolo esame, non di coscienza, solo pesando meglio i termini che usa...sa, l'italiano scritto o palrato è una cosa seria, come la mia onestà intellettuale.  Dato che usa la parola tiritera per quanto mi riguarda...mi sembra veramente il massimo dello sbellicamento, lei è una tiritera vivente...conferma con ogni articolo il fatto che i suoi pensieri si limitino solo a/su e contro Berlusconi, oltre non l'ho mai vista andare. Spero di esser smentito, ma non credo perchè ormai il saltinbanco multimediale le si confà.  Fantastico, lei è assolutamente unico...e meno male mi sorge alla mente!
saluti
ps. non abbia paura di firmarsi...suvvia...

Marcello Papaleo

 

01/06/05 Caro Marcello e cari tutti gli altri visitatori che leggeranno queste due righe, un consiglio, non date giudizi affrettati e sommari su persone che non conoscete direttamente di cui pensate di esservi fatte un opinione solo per aver letto quattro strafalcioni. Non sono l’avvocato di nessuno  tanto meno dell’edicolantepazzo che non ne ha bisogno ma soprattutto non ne va in cerca e non la desidera. Detto questo non posso tacere la mia amicizia, la mia stima ed il mio affetto nei suoi riguardi e tacere sarebbe come rinnegare tutto questo, così se a te può sembrare strano che lui dedichi tanta attenzione verso una persona…. e non scriva due righe su Casarano, e per questo pensi che lui non si interessi dei problemi di questa città solo perché non lo scrive, perché non vai a conoscerlo di persona? Si chiama Graziano De Paola, lo trovi ovviamente all’edicola Prima Pagina in viale Stazione.

Eugenio Memmi

 

02/06/05 E’ ormai evidente ai Tuttocasaranesi che il sig. L’Edicolantepazzo ha come oggetto di culto San Silvio da Arcore, detto “ Il Cavaliere “,  ma è altrettanto evidente che il sig. Marcello non è da meno nei riguardi di San Graziano da Casarano, detto “ L’Edicolantepazzo “.  

Questo sito è bello perché tutti trovano spazio, ognuno con il proprio modo di essere, di esprimersi, di presentarsi, anche in doppio abito.

Vi immaginate Tuttocasarano fatto  di sola politica, di sola poesia, di sola attualità, di solo sport, … di sola ledicolantepazzia?

 

Giorgio Greco   - greco.giorg@tiscali.it -