TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

 

SOLIDARIETA' ALLA VAL DI SUSA

di Gigi Cavalera, Casarano 01/12/05

  gigicavalera@tiscali.it

 

Desidero esprimere agli abitanti della Val di Susa tutta la mia comprensione il mio sostegno e la mia solidarieta'.   

      Le vostre rivendicazioni rappresentano un importante passo avanti verso un nuovo modello di sviluppo ecocompatibile, non si puo'

 approvare un progetto che assolutamente non salvaguarda l'ambiente di un territorio a scapito invece di una logica basata sul ricatto occupazionale.

   Non sarebbe piu' giusto potenziare la gia' presente linea ferroviaria senza deturpare il territorio anche a costo di notevoli sacrifici economici?

  E poi non è lo stesso Stato, che giustamente, non ci permette di costruire in luoghi ove necessario una tutela dell'habitat naturale? (vedi alcune forme abusivismo). Inoltre   pregiatissimo Presidente Ciampi  questa volta, come dice Lei, non saremo tagliati fuori ma una volta tanto  saremmo piu' accorti all'impatto ambientale e di conseguenza, dico io, alla salute dei nostri figli.

 Infine credo che sia necessario capire, da parte di tutti, che non si puo' avere tutto a tutti i costi

 

                                                                                                                    grazie della vs cortese attenzione

 

Grazie a te, caro Gigi per la tua bella riflessione perchè ci rende partecipi di un problema che oggi stanno vivendo gli abitanti della Val di Susa, ma domani potrebbe capitare a noi e credo che ci farebbe piacere sapere che ci sono persone solidali con i nostri problemi anche a mille km di distanza.

Eugenio Memmi

 

 

02/12/05 Credo che la pensassero allo stesso modo anche gli ambientalisti del 1800 quando furono costruite le prime ferrovie.

Perchè tutti gli ambientalisti del mondo non cominciano a camminare a piedi nudi senza utilizzare nessun prodotto della modernizzazione, forse potremmo conoscere più da vicino il modo di vita dei nostri antenati.-

Baste polemizzare per ogni cosa che ci porta nel futuro.

Speriamo che non solo in Val di Susa ma su tutto il territorio nazionale si possa vedere la linea superveloce con treni rapidi e puliti magari alimentati da energia pulita come quella nucleare.

Poi mi spiegate cosa significa progresso e chi sono i progressisti??????????

 

Saluti dal 2005 Aramis 

antonio.asa@tiscali.it

 

 

http://www.legambientevalsusa.it/