TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

       

TRIBUNALE PER I DIRITTI DEL MALATO ONLUS

Distretto  Federativo  di  Casarano  

 

Presidio Ospedaliero “F. Ferrari” –Viale F. Ferrari -73042 CASARANO -( FAX 0833/508393

E.-Mail: defilippitdm@libero.it  - COORDINATRICE  TERRITORIALE A.USL LE/2 : Anna Maria De Filippi

“Operare perché tutti i cittadini si sentano non ospiti, ma padroni della Repubblica e reclamino poteri e responsabilità a tutela dei propri diritti: questa è la missione di Cittadinanzattiva!”

Stato, Regioni, Città metropolitane, Province e Comuni favoriscono l’autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di  interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà.

(articolo 118 della Costituzione, comma 4)

 

Fare i cittadini è il miglior modo di esserlo

Casarano, 09.07.2004

 

AL DIRETTORE GENERALE

                                                                                                                             A.USL LE/2

                                                                                                                             MAGLIE

 

                                                                                                                             DIRIGENTE P.O.

                                                                                                                             DOTT.SSA GABRIELLA CRETI’

 

AGLI ORGANI DI STAMPA

                                                                                                                             LORO SEDI        

OGGETTO:  Dovere di disdire esami clinici e visite specialistiche.

              Questo Tribunale per i diritti del malato – Cittadinanzattiva riceve continuamente segnalazioni di cittadini utenti che lamentano le lunghe liste d’attesa per poter effettuare un esame diagnostico o una visita specialistica.

            Dopo vari monitoraggi in merito, svariati interventi presso le sedi e le autorità sanitarie competenti, questo TDM è giunto alla conclusione che la colpa è anche e forse, soprattutto dei cittadini indisciplinati, pronti a lamentarsi per un diritto violato, ma mai pronti ai loro doveri di cittadini, capaci di far funzionare bene la cosa pubblica.

            E’ successo che ieri, 8 luglio 2004, l’ambulatorio dell’Unità Operativa di Neurologia del P.O. di Casarano, su 20 visite prenotate si sono presentate solo 5 persone, gli altri 15 utenti che non hanno più voluto usufruire di detto servizio, avevano il dovere di disdire la loro prenotazione per dare modo a chi è in lista di attesa di accedere il prima possibile al servizio prenotato.

            Questo denota immaturità, mancanza di senso civico, egoismo e ignoranza e forse sarebbe il caso di istituire, presso le strutture del servizio sanitario pubblico, un risarcimento da far pagare a quegli utenti che non disdettano la propria prenotazione in tempo utile, pari all’importo del risarcimento che l’Azienda Sanitaria è tenuta a corrispondere alle prestazioni non eseguite, come prevede il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 19.5.1995.

            E’ impensabile che in un paese civile, la gente continui a comportarsi come se gli altri non esistessero, ci sono malati per davvero che, a causa di tanto cinismo, sono costretti a disagi evitabili e a inutili sofferenze.

            Proponiamo alla Direzione Generale che venga stilato un foglio informativo da consegnare a ogni utente in cui sia detto che bisogna disdire la prenotazione qualora  non s’intenda usufruire del servizio, informando anche chi prenota telefonicamente.

            Proponiamo, inoltre, un elenco di cittadini “indisciplinati” da tener presente per un eventuale loro lamentela  presso gli sportelli del Tribunale per i diritti del malato.

            Sarebbe ora che tutti i cittadini imparassero a reclamare poteri e responsabilità a tutela dei propri diritti.

            In attesa di risposta, porgiamo Cordiali saluti.

 

           

                                                                                                  Anna Maria De Filippi

                                                                      Coordinatrice Territoriale